9 Marzo Amalfi. Alla Taverna Buonvicino il Foodblog 2Ingredienti si ripresenta al pubblico

locandina2new1BLOG 2INGREDIENTI 5CHEF

Dopo Salerno il FoodBlog “2ingredienti Arte&Cibo” si ripresenta al pubblico della Costa d’Amalfi

con 5 chef e una degustazione a 10 mani tra arte, comunicazione e territorio

9 marzo, ore 20:30

Ristorante Taverna Buonvicino-Amalfi

Sold out” lo scorso 27 gennaio ad Ogliara presso il Ristorante Emozionando di Nando Melileo, la prima di due serate di presentazione al pubblico di 2ingredienti, con il plauso e l’approvazione dei convenuti. Il FoodBlog 2ingredienti Arte&Cibo (www.2ingredienti.com) è nato il 1 settembre 2015, da un’idea della giornalista enogastronomica, storica dell’arte e progettista culturale Annamaria Parlato (www.pamart.it). 2Ingredienti è il primo blog sul cibo sorto in Costiera Amalfitana ed è l’unico ad avere un taglio giornalistico particolare, ossia coniugare le tematiche riguardanti la gastronomia con la storia dell’arte.

2ingredienti-logo

La seconda serata è stata pensata per la Costiera Amalfitana, per mettere in luce le sue peculiarità culturali ed enogastronomiche, nella splendida location del Ristorante Taverna Buonvicino, che quasi nascosta tra i bianchi vicoli “saraceni” nei pressi del Duomo, prende il nome dal famoso gastronomo vissuto a Napoli nel XIX secolo, il duca Ippolito Cavalcanti da Buonvicino, autore del trattato “La cucina Teorico-pratica” del 1837.

taverna buonvicino interno

Si discuterà di arte, di storia, si leggeranno diversi articoli pubblicati online e la giornalista Annamaria Parlato spiegherà al pubblico come è stato pensato e strutturato il suo foodblog. Una particolare degustazione a base di prodotti di stagione sia di mare che di terra, che mescolerà eclettici accostamenti in un crescendo di sapori, sarà accuratamente preparata a 10 mani e fatta servire da una squadra di 5 incredibili chef, che collaborano con le loro ricette d’autore per 2ingredienti: Enza Socca del Ristorante Taverna Buonvicino di Amalfi, Valentino Tafuri della Pizzeria 3Voglie di Battipaglia, Antonello Martuscelli di Pangurmè ad Eboli, Matteo Sangiovanni del Ristorante Tre Olivi di Paestum, Pasquale Bevilacqua della Pasticceria MammaGrazia di Nocera Superiore e infine per il gelato artigianale Grazia Citro di Citrus Gelateria a Battipaglia. I piatti saranno accompagnati da uno spumante brut di falanghina “Stella VSQ” dell’Azienda Ferraro di Pompei e da eccellenti vini DOC della Costa d’Amalfi, quali Selva delle Monache bianco e rosato della Casa Vinicola Ettore Sammarco di Ravello. Il primo piatto curato da Enza Scocca e inserito nel menù degustazione della serata “Minestra di mare amalfitana”, è stato ideato dalla stessa chef in collaborazione con Annamaria Parlato, prendendo ispirazione attraverso forme e colori, da una tela di Claude Monet Letto di Crisantemi” del 1897, oggi in collezione privata. Anche nella seconda serata ci saranno tanti sponsor che operano in Campania nel settore dell’agro-alimentare, i quali avranno grande visibilità e descriveranno i loro eccellenti prodotti:

IASA iasa.it

Dal 1970 si inizia la produzione dei filetti di acciuga e della pasta di acciuga; i filetti vengono confezionati nei vasetti di vetro e nelle moderne lattine di alluminio con apertura a strappo, e la pasta di acciuga in tubetto. In pochi anni, grazie alla qualità dei suoi prodotti , la IASA riesce a conquistare una importante quota di mercato, con una buona distribuzione soprattutto nel Nord Italia. Nel 1980, la Società decide di entrare nel settore del tonno in scatola ed inizia la costruzione del nuovo stabilimento nel vicino Comune di Pellezzano. L’Azienda sfruttando le sue competenze, nel confezionare in vetro, acquisite nel decennio precedente, inizia la produzione del tonno esclusivamente nei vasi di vetro, e, prima in Italia, utilizza i vasi con il tappo che si avvita e alti, così da poter presentare pezzi di tonno interi, sia nella versione a filetti che in quella a tranci. L’intuizione della IASA, di confezionare il tonno secondo la tradizione della costiera amalfitana, risulterà poi vincente, tanto da contare numerose imitazioni, anche straniere, oggi presenti sul mercato. Altra peculiarità della Società e la produzione del “tonno bianco”, cioè la lavorazione di tonno all’olio, utilizzando il “tonno bianco” o “tonno alalunga”, cosi chiamato per la carne molto chiara, e per la grande lunghezza delle pinne laterali. E’ un pesce molto apprezzato dagli intenditori con le carni magre e dal gusto delicato.

CASA VINICOLA ETTORE SAMMARCO ettoresammarco.it

Ravello, borgo medioevale arroccato a 365 m. sul livello del mare nel cuore della Costiera Amalfitana, offre una ineguagliabile combinazione di fattori pedoclimatici permettendo la coltivazione di uve pregiate per la produzione di vini D.O.C. Proprio in questo meraviglioso scenario, Ettore Sammarco, già conduttore di un’azienda agricola, nel 1962 corona il suo sogno nella fondazione della omonima Casa Vinicola. Comincia così a produrre, imbottigliare e a vendere i suoi vini, un lavoro prezioso, fatto più per passione che per profitto.
Nel tempo l’azienda ha incrementato costantemente la sua attività specializzandosi nella produzione di vini ad altissima qualità come i rispettivi: Selva delle Monache (Bianco, Rosso, Rosato), Selva delle Monache Riserva, Terre Saracene, Vigna Grotta Piana. Oggi le cantine di Ettore Sammarco si avvalgono della più avanzata tecnologia nella produzione: fra cui impianti rinnovati per la vinificazione, identificati in particolare modo dalla pressatura soffice dell’uva, dalla fermentazione a temperatura controllata e dal successivo imbottigliamento del vino a freddo in linea sterile.
Una tecnologia mirata a produrre sotto il profilo della genuinità e della qualità. L’azienda è guidata dalla famiglia Sammarco, Ettore è responsabile con il figlio Bartolo di tutte le fasi della produzione, Maria Rosaria ed Antonella, le altre due figliole sono occupate nell’amministrazione e nelle vendite. Il bianco Terre Saracene 2014 è stato premiato con Oscar regionale nella guida Berebene 2016 del Gambero Rosso e dal Touring Club con il riconoscimento della Corona come miglior vino d’Italia 2016 per la regione Camapania.

LAMBERTI FARINE lambertifarine.it

Dall’intuito e dalle capacità imprenditoriali dei due fratelli Vincenzo e Giuseppe, Lamberti Farine nasce nel 1999 come azienda di distribuzione di farine speciali per pizzerie, pasticcerie e panifici. Lamberti Farine è prima di tutto la storia di una famiglia che ha costruito il Know How della sua Azienda sulla ricerca di eccellenze gastronomiche che coniugano tradizione e innovazione. La Lamberti Farine S.r.l. è leader nella distribuzione specializzata di prodotti alimentari fresco, gelo e ambient per la ristorazione extra domestica (Foodservice).

CASA VINICOLA FERRARO ferrarovini.it

In una zona geografica particolarmente votata alla produzione del vino, immersa nel verde, alle falde del Vesuvio la famiglia Ferraro ha elevato la vigna e la vite a simbolo di vita. L’azienda fondata nel 1984 nel rispetto della tradizione familiare, avvalendosi di nuove tecnologie e impianti, è attualmente strutturata per il ricevimento e la lavorazione di uva pregiata dalla quale si ottengono mosti ed in seguito vini accuratamente selezionati per la produzione di vini D.O.C. e I.G.T. Essa tende a valorizzare i vini tipici della Campania, con particolare riguardo all’area vesuviana e del sannio beneventano. Culla di antiche tradizioni vitivinicole da cui si ricavano antichi vini tra i quali merita una citazione particolare il “Lacryma Christi” del Vesuvio bianco e rosso, vino di antica storia conosciuto già dagli antichi romani nei secoli a.C. Dal Sannio beneventano giungono le uve che danno vini di grande struttura e carisma meritevoli di citazioni e il vino Aglianico sia nella versione a D.O.C. che a I.G.T. Di queste zone non va dimenticata la pregevole coltura di uve destinate a produrre vini bianchi di grande nobiltà tra cui spiccano la “Falanghina”, il “Greco” e la “Coda di Volpe”. L’azienda FERRARO, avvalendosi di strutture altamente qualificate presenti in loco, è in grado di proporre alla sua clientela prodotti non finalizzati a mutare la natura o le caratteristiche fondamentali dei propri vini, bensì a tramandarne l’esistenza ed il valore, rendendoli compatibili con l’evoluzione di nuovi schemi che contraddistinguono il bere un vino. Le nuove tecnologie di vinificazione consentono di avere un prodotto in sintonia con il passo dei tempi. Infine, vale la pena ricordare che l’azienda FERRARO è attivamente impegnata nel settore della ricerca in particolar modo nello studio delle conoscenze necessarie a ricreare l’antico vino pompeiano e, sensibile agli andamenti del consumo, punta sui prodotti biologici di prossima uscita sul mercato.

LA VALLE DEI MULINI – LEMON TOUR amalfilemon.it

La Cooperativa Amalfitana Trasformazione Agrumi viene fondata nel 1992 dalla famiglia Aceto. La famiglia Aceto opera nel campo della limonicoltura e relativa trasformazione da sei generazioni, precisamente dal 1825, quando Salvatore Aceto acquistò un piccolo pezzo di terra a Ravello, iniziando così l’attività di produttore e commerciante. Il periodo di massimo splendore per l’azienda familiare, specie nel commercio con l’estero, si ha dal 1930 al 1938. In Italia invece la famiglia Aceto si afferma come la maggiore produttrice di limoni dell’intera Costiera dopo la Seconda Guerra mondiale e nonostante la concorrenza dei produttori calabresi e siciliani. Non potendo contare su un’estensione terriera enorme e volumi di produzione elevati come i principali concorrenti, i fratelli Aceto decidono di differenziarsi iniziando una campagna di sensibilizzazione del loro particolare tipo di limone, lo “Sfusato Amalfitano”, unico al mondo per qualità e caratteristiche. Alla fine degli anni ’60 vengono acquistati altri appezzamenti di terreno per la coltivazione dei limoni, tra i quali il più importante è quello situato nella “Valle Dei Mulini”, in grado di produrre circa 800 quintali di limoni all’anno. Nel 1989 Luigi Aceto decide di costituire una cooperativa per la trasformazione dello “Sfusato Amalfitano”. In soli due anni, con una propria organizzazione commerciale, l’Azienda con il marchio “La Valle dei Mulini” è riuscita ad introdurre i suoi prodotti in tutto il territorio nazionale, in molti paesi della C.E., in America, in Australia e in Giappone. Oggi è società proprietaria del marchio AMALFI LEMON TRADING S.R.L.

AZIENDA AGRICOLA COSTANZA mozzarellacostanzaeboli.it

Situata nella Piana del Sele, l’azienda agricola si estende su una superficie pianeggiante complessiva di circa dieci ettari utilizzata per la coltivazione di materie prime necessarie per l’alimentazione delle bufale. La ricchezza di questi formaggi conferisce una particolare corposità al latte di bufala che viene trasformato in Mozzarella Costanza. L’attenzione è sempre rivolta alle nuove opportunità di sviluppi e di crescita mantenendo sempre una grande sensibilità e rispetto che alimenta la più grande passione per la terra e l’allevamento. Mozzarella Costanza è un progetto che nasce dal Caseificio mozzarella Costanza che alleva, da tre generazioni, bufale di razza Mediterranea Italiana. Il formaggi prodotti si distinguono per il loro spore equilibrato. Pieno e persistente dove una cremosa dolcezza si fonde alla fragrante vivacità del sapore.

MASSERIA DELL’IMPICCATO OSTUNI (BR)

Azienda specializzata nella produzione del famoso olio varietà Collina di Brindisi DOP. L’olio Collina di Brindisi è un olio di oliva a Denominazione di origine protetta, da cui prende il nome l’omonima strada dell’olio: si tratta di un tracciato enogastronomico in provincia di Brindisi che attraversa i comuni di Ceglie Messapica, Carovigno, Cisternino, Fasano, Ostuni, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni e Villa Castelli. L’olivo è presente nel brindisino da tempi antichi, come testimoniano alcuni oliveti secolari a Fasano e Ostuni, perfettamente integrati nel paesaggio di questa provincia. La varietà più comune nel territorio, comunemente detta Ogliarola o Chiarita, risale al tempo dei Romani e deve la sua diffusione all’alta resa in olio estraibile e all’elevata rusticità. L’olio Collina di Brindisi ha un gusto tale da accompagnare qualsiasi pietanza, dalle carni ai piatti di pesce, alle verdure ed è persino adatto nelle preparazioni di pasticceria.

Amalfi Piazza del_Duomo

Andrea Moscariello, presidente dell’associazione enoculturale MasterWine Eventi (www.associazionemasterwine.it) di Eboli e sommelier, presenterà lo spumante dell’azienda Ferraro di Pompei. A moderare le interviste e gli interventi ci sarà il giornalista salernitano Michele Piastrella, direttore della testata online CitizenSalerno (www.citizensalerno.it). Media partner dell’evento saranno: RosmarinoNews (www.rosmarinonews.it), magazine di settore diretto da Antonella Petitti, E’campania (www.ecampania.it), portale dedicato al turismo e alla cultura in Campania diretto da Gennaro Carotenuto e CamCampania (www.camcampania.it), testata giornalistica e associazione culturale diretta da Palma Abagnale.

La serata è a numero chiuso e la prenotazione è obbligatoria.

Per info e prenotazioni:

Taverna Buonvicino Ristorante

Largo Santa Maria Maggiore 1/3 – Amalfi (SA)
Info: 089 8736385

E-mail: info@tavernabuonvicino.com

www.tavernabuonvicino.it

COMUNICATO STAMPA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...