Vini

 

vinoIl vino ha da sempre accompagnato la storia dell’uomo e di un territorio. Conosciamolo e vediamo come abbinarlo alle pietanze.

In questo percorso la professionalità del sommelier solofrano Pasquale Ferrandino, restaurant manager al Binario Due di Salerno, conoscitore dei prodotti di qualità del territorio,  sarà messa a disposizione di 2ingredienti per offrire ulteriori curiosità ai lettoriPasquale Ferrandino è Sommelier Ais della Campania e grazie alla sua esperienza inizialmente un po’ per gioco,  ha organizzato eventi enogastronomici di cui uno su tutti si chiama “Incontri Di vini” a Solofra, il suo paese di origine al quale è fortemente legato. Pasquale pensa che il vino sia condivisione, convivialità, sincerità, sentimento e rispetto. Ama conoscere e raccontare persone, perché spesso è proprio la personalità dei produttori che viene fuori dai vini che Pasquale molte volte ha il piacere e la fortuna di degustare.

Il sommelier selezionerà per i lettori vini conosciuti e meno delle varie regioni italiane.

Iniziamo dalla Campania o meglio dalla Costa d’Amalfi e approfondiamo con una scheda tecnica un nobile vino, prodotto dalle Cantine Marisa Cuomo, ossia il Furore Rosso.

FURORE ROSSO CANTINE MARISA CUOMO

furore_rosso marisa cuomo

Caratteristiche

– Uve:

Piedirosso (localmente detto Per e Palummo) 50% e Aglianico 50%

– Zone e comuni di produzione:

Furore e comuni limitrofi

– Esposizione e altimetria:

Terrazzamenti costieri a 200/550 mt/slm esposti a sud-sud/ovest

– Tipologia del terreno:

Rocce dolomitiche-calcaree

– Sistema di allevamento:

Pergola e/o raggiera atipica, spalliera

– Densità dell’impianto:

5000-7000 per ettaro

– Resa per ettaro al raccolto in uva:

Circa 80 q.li per ettaro (1,5 kg per ceppo)

– Epoca di vendemmia:

Seconda decade di ottobre Conduzione del raccolto manuale

Abbinamenti

Di colore rosso rubino, in questo vino sono predominanti i sentori di frutta come la ciliegia, di liquirizia e di leggere note speziate, che lasciano ampio spazio al frutto. Si abbina perfettamente ai salumi della Costiera, ad un ottimo spezzatino con sugo di pomodoro ma anche ad una semplice ma sempre gradita parmigiana di melanzane. In base al variare dell’annata, cambieranno anche le caratteristiche del vino. Ha una gradazione di 13,5% vol. (La scheda in questione è stata gentilmente fornita dalla sommelier Ais Pina Pagliera).

RIPAUDO 2014 I.G.P. COLLI DI SALERNO BIANCO

ripaudo

Caratteristiche

– Annata

2014

-Produzione Totale

7300 bottiglie

-Uve

Fiano 70%, Falanghina 30%

-Allevamento

Guyot

-Terreno

Limoso/Argilloso origine Vulcanica

-Vendemmia

Fine Agosto

-Vinificazione

Fermentazione in acciaio a temperatura controllata

-Affinamento

Batonage in acciaio 5 mesi

-Gradazione Alcolica

13,3°

Abbinamenti

Un vino differente, dove l’unione di questi due vitigni crea un incantevole intreccio di note aromatiche. All’occhio si presenta di colore paglierino con riflessi verdognoli. Al naso note di frutta a polpa bianca e fiori freschi. Al palato la spinta alcolica ben si equilibra con la prorompente acidità, che subito si palesa piacevole e si allunga in un finale sapido e persistente. Vino godibile e fresco. Si abbina bene alla classica cucina di mare(La scheda in questione è stata gentilmente fornita dal Sommelier Ais Andrea Moscariello)

CHIENA IGT COLLI DI SALERNO AZIENDA CASULA VINARIA

vino-brut-chiena

Caratteristiche

-Uve

Uve bianche dei Colli di Salerno

Zone e comuni di produzione

Il vigneto è ubicato in Campania in provincia di Salerno

– Esposizione e altimetria

Sud Sud-Ovest

-Vendemmia

Fine Agosto

– Affinamento

Spumantizzato con metodo Charmat per 40 giorni in autoclave

Abbinamenti

Sentori di crosta di pane, frutta matura e un agrumato piacevole in questo vino spumante Brut. Ottimo compagno a tavola, soprattutto in abbinamento a fritti misti di mare, mozzarella in carrozza e verdure in tempura. (La scheda in questione è stata gentilmente fornita dal Sommelier Ais Andrea Moscariello)

UNA MATTINA FIANO BIOLOGICO DOC AZIENDA CANTINE BARONE

Caratteristiche

– Annata

2015

-Produzione Totale

4000 bottiglie

-Uve

Fiano 100%

– Sistema di allevamento

Guyot

– Tipologia del terreno:

Argilloso

Zone e comuni di produzione

Il vigneto è ubicato in Campania in provincia di Salerno

– Esposizione e altimetria

Sud a 400 mt l/m

– Densità dell’impianto:

5000 per ettaro

– Resa per ettaro al raccolto in uva:

Circa 50 q.li per ettaro

-Vendemmia

Metà Settembre

-Vinificazione

In acciaio; fermentino termocontrollati

– Affinamento

Maturazione in acciaio 8 mesi

-Gradazione Alcolica

13% vol.

Abbinamenti

Un vino differente, delicato che si presenta con un colore giallo paglierino luminoso. Al naso prevalgono subito inebrianti sentori floreali e fruttati su tutti: biancospino, ginestra, mirto, pesca ed agrumi. Da notare la beva fresca, suadente e sapida che ne caratterizza il gusto e ne “aizza” la voglia di bere. Un vino, insomma, intenso e abbastanza persistente. Ottimo su piatti di mare, carne bianca e latticini. (La scheda in questione è stata gentilmente fornita dal Sommelier Ais Andrea Moscariello)

SARNO 1860 FIANO DI AVELLINO DOCG

Caratteristiche

– Prima vinificazione

2009

-Anno di impianto

2004

-Uve

Fiano 100%

– Sistema di allevamento

Guyot

– Tipologia del terreno:

Argilloso-calcareo

Zone e comuni di produzione

Il vigneto è ubicato a Candida in provincia di Avellino

– Esposizione e altimetria

630 mt l/m

– Densità dell’impianto:

5000 ceppi/ha

– Resa per ettaro al raccolto in uva:

40-60 q.li per ettaro

-Vendemmia

Metà Ottobre

-Vinificazione-Fermentazione

Pressatura soffice di uve intere raccolte manualmente in cassette da 15 Kg a temperatura controllata, con lieviti selezionati

– Affinamento

6 mesi di affinamento su fecce fini

-Gradazione Alcolica

13% vol.

-Colore

Giallo paglierino

-Profumo

Complessità aromatica con ampi ed eleganti profumi agrumati e floreali, notevole mineralità sostenuta da un’importante acidità, apprezzabile

-Sapore

Notevole sapidità. Nel finale note di miele e nocciola tostata. Morbido, complesso ed elegante, di ricca struttura, denota una lunga persistenza al palato

Abbinamenti

Indicato con aperitivi, accompagna gradevolmente frutti di mare, crostacei, piatti di pesce, carni bianche e formaggi freschi.  (La scheda in questione è stata gentilmente fornita dal Sommelier Ais Pasquale Ferrandino)

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...