Loto o pomodoro? In dialetto merlingiana pummadora, la melanzana rossa di Rotonda DOP

melanzana rossa1
Foto gentilmente concessa dalla Pizzeria La Bussola-Maratea

Le melanzane in genere sono grosse bacche violette, oblunghe, le più comuni; altre sono a frutto screziato, altre ancora a frutto bianco. La melanzana rossa di Rotonda, con le sue sfumature leggermente verdognole, invece è completamente diversa dalle sue sorelle, presenta le sembianze di un caco o di un grosso pomodoro, tanto che spesso viene scambiata per uno di questi.

Il suo nome scientifico è Solanum aethiopicum, proprio perché importata dall’Africa e Asia tropicale nel XIX secolo. La polpa è soffice, biancastra e fruttata, con un leggero retrogusto amarognolo, che all’aria non ossida. E’ coltivata in particolari zone dell’Italia meridionale, in primis la Basilicata, ossia nel comune di Rotonda a pochi chilometri da Maratea nel Parco del Pollino, ancora nella Valle del Mercure e in Campania, a Policastro Bussentino e Santa Marina. Le sue proprietà organolettiche, il suo aroma inconfondibile e le caratteristiche del territorio nel quale cresce, hanno fatto sì da riconoscerle prima il presidio Slow Food e poi recentemente la denominazione DOP, in modo da tutelarla ulteriormente sul mercato. 

La melanzana viene messa a dimora  a maggio, ma la si raccoglie a partire da agosto sino al sopraggiungere dell’autunno (ottobre-novembre). Si conservano in luoghi asciutti legate a grappolo, come i pomodorini (‘nzertate), e prevalentemente vengono messe sott’olio.

Si prestano però nella realizzazione di molti piatti, anche torte dolci, ma per l’occasione la “Pizzeria  La Bussola di Maratea”, ci ha fornito una sua gustosa ricetta, originale e tipica, come la sua cucina: “Pizza con Melanzana rossa di Rotonda”, di cui forniremo l’esecuzione. Ovviamente la pizza va cotta in forno a legna per preservare tutta la sua bontà.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • Farina 00 850g
  • Acqua 500 ml
  • Sale 20 gr
  • Lievito birra 0,3 gr
  • 1 Cucchiaino di olio EVO
  • Fiordilatte 400 gr
  • Scamorza affumicata 240 gr
  • Melanzana rossa di Rotonda 100 gr
  • Olio EVO per condire q.b.

Impastare la farina con il lievito sciolto in acqua tiepida, il cucchiaino d’olio e il sale, diluito precedentemente. Ottenere un composto sodo ed omogeneo, e dividerlo in quattro panetti uguali. Metterli a lievitare coperti da un canovaccio asciutto, in un luogo tiepido, per almeno due ore fino a quando non avranno raddoppiato il loro volume. Dopodiché infarinare leggermente una spianatoia di marmo e stendere con le mani la pizza, dandole la classica forma arrotondata. Sul disco disporre i latticini tagliati a pezzetti, le rondelle di melanzana fritta e ben tamponata e un bel giro d’olio. La cottura dovrà avvenire ad una temperatura di 400 gradi per 1 minuto e 30 secondi circa, rigirandola e controllando che non bruci. Una volta sfornata a piacere decorare con basilico fresco e una generosa spolverata di grana grattugiato.

melanzana rossa3
Foto gentilmente concessa dalla Pizzeria La Bussola-Maratea

Annamaria Parlato

PIZZERIA LA BUSSOLA

Via Conte Stefano Rivetti-Località Fiumicello

85046 Maratea (PZ)

Telefono: 0973 876863

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...