PangurmArt il 21 dicembre ad Eboli. Antonello Martuscelli elabora installazioni gastronomiche, rendendo omaggio alle opere contemporanee di Borgo d’Arte

PangurmArt-Comfort Food d’Artista” presso Pangurmè

Quando arte contemporanea e StreetFood trovano le giuste interconnessioni

21 dicembre 2016, ore 21:00

Eboli (SA)

locandina-pangurmart

PangurmArt-Comfort Food d’Artista, è una serata-evento ideata da Pangurmè e da Pamart Studio di Consulenza e Progettazione culturale, che prende ispirazione dall’arte contemporanea di Borgo d’Arte e dalle opere in esso contenute, in un percorso sensoriale che approfondirà curiosità e aspetti culturali, legati alla strabiliante manifestazione organizzata dal direttore artistico Dott. Valerio Falcone, mecenate del Bello e grande esperto di Arti Visive, nonché amministratore delegato di Fornace Falcone a Montecorvino Rovella.

Borgo d’Arte inauguratosi l’8 dicembre con una madrina d’eccezione come Violante Placido, è una meravigliosa esposizione di installazioni artistiche, mostre d’arte contemporanea e azioni performative, visitabili sino all’8 gennaio 2017 in alcuni dei luoghi più suggestivi del Centro Antico: Corso Garibaldi e Chiostro di San Francesco, ivi compreso il Museo Archeologico Nazionale di Eboli, a cura degli artisti Alfonso Mangone, Costabile Guariglia e Raffaele Falcone.

borgo-darte
Al centro il Sindaco Massimo Cariello e il Dott. Valerio Falcone, direttore artistico di Borgo d’Arte

Pangurmè è la panineria gourmet dello chef Antonello Martuscelli, che lo scorso 6 dicembre ha festeggiato un anno di apertura, tra soddisfazioni e apprezzamenti da parte della consolidata clientela, ormai d’abituè in Corso Garibaldi ad Eboli, meglio conosciuta come Via delle Arti. A pochi giorni dal Natale, PangurmArt sarà un evento nell’evento che in un clima di festa vedrà coinvolti tanti ospiti illustri. In apertura di serata il Sindaco Dott. Massimo Cariello, porterà i suoi saluti, e ad arricchire la degustazione vi saranno gli interventi di Valerio Falcone e Costabile Guariglia, quest’ultimo artista di Borgo d’Arte e autore dell’installazione “Inabscondere” nell’Atrio del Chiostro di S. Francesco di Eboli, una rivisitazione degli affreschi realizzati intorno al secolo XIII, attraverso un’attenta indagine ripercorrendo la semantica e le tracce storiche di un ricco territorio.

ingresso-pangurme

Portare l’arte in un piatto e in chiave street food non è cosa semplice ma l’Ing. Martuscelli abile conoscitore della materia prima e del food-design, ha costruito dietro ogni portata che presenterà durante la serata un mini-progetto, spiegando: “L’idea da cui sono partito è il colore bianco de La Pace del Toro dell’artista Raffaele Falcone, posizionata all’interno del Museo presso la cappellina dei Monaci. Per me l’alimento bianco per eccellenza è la mozzarella di bufala, prodotta quindi da un bovino quale è la bufala, come il toro, bovino anch’esso. Il materiale con cui è fatta l’opera presente a Borgo d’Arte, “La pace del toro”, è la terracotta, quindi in un tegamino di terracotta serviremo una mozzarella di bufala, al centro (già tagliata in quattro parti, ma ricomposta, perché la portata si mangerà solo con il cucchiaio) adagiata su un coulis di pomodoro, ingrediente scelto sia per l’abbinamento ideale con la mozzarella, sia perché è un alimento rosso che quindi richiama un’altra opera fondamentale di Fornace Falcone, che è il Corno. Per rendere più piacevole la portata, variando quindi le consistenze degli ingredienti, si aggiungeranno quattro cubi di pane croccante e del timo”.

la-pace-del-toro

corni-fornace-falcone

PangurmArt sarà quindi una serata in cui si soddisferà non solo il palato ma anche la vista. Questo il menù proposto: Zuppetta di mozzarella di bufala con coulis di pomodoro, pane croccante e timoin omaggio a Fornace Falcone; Pasta e patate in pastella, affumicata al momento al legno di faggioin omaggio a Alfonso Mangone; Baccalà all’insalata con “Pangurmino” ripieno di cavolfiore, papaccelle, olive e origanoin omaggio a Costabile Guariglia.

vino-teone

Ad accompagnare le creazioni gastronomiche dello chef Martuscelli vi sarà l’Aglianico “Teone” Colline Salernitane IGP, presentato da Vito Aita dell’azienda Agricola Campana Srl, che ha fatto realizzare dalla gelateria Citrus il dessert “Panteone”, un mini-panettone dall’impasto aromatizzato con lo stesso vino. La Dott.ssa Annalisa Belviso, web marketing specialist e graphic designer, illustrerà il suo progetto grafico. A coordinare la serata e presentare gli ospiti al pubblico vi sarà la giornalista enogastronomica Annamaria Parlato, direttore del Food Blog 2Ingredienti Arte&Cibo.

La serata è a numero chiuso e su prenotazione, contattando il numero +39 3923584370.

PanGurmé
Corso Garibaldi 84 – 84025 Eboli (SA)
(Centro Antico – Via delle Arti)
Tel. 392 3584370 – 331 1617590
Pagina FB
www.pangurme.it
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...