Storia, arte e gusto al 4 Agosto ebolitano. Due giorni ricchi di occasioni per riscoprire ed approfondire la storia della città

4-agosto-ebolitano

Nel centro storico di Eboli, il 3 e il 4 agosto, due giorni all’insegna della storia, dell’arte e del gusto con 4 Agosto ebolitano – Memoria • Cultura • Enogastronomia con Bracelenta. La rassegna è organizzata da Weboli, sito del turismo e delle attività culturali della Città di Eboli, con MOA- Museum of Operation Avalanche e Le Tavole del Borgo e con la partecipazione del Comitato Verso Matera e di altre associazioni cittadine, quali Centro Culturale Studi Storici, Compagnia di Teatro del Bianconiglio, Compagnia Teatrale Educarteatrando, Eboli nella Storia, Gruppo Archeologico Ebolitano, Monochrome Sounds, Pro Loco Don Donato Paesano.

Ad ospitare la rassegna sarà l’arena di Sant’Antonio, situata all’interno del complesso monumentale della SS. Trinità, sede del Moa Museum of operation Avalanche, tra i luoghi più suggestivi e ricchi di storia della “città vecchia”. Due giorni ricchi di occasioni per riscoprire ed approfondire la storia della città, la cui presentazione è affidata a Stefania Cavaliere, ma anche di momenti dedicati all’intrattenimento musicale e teatrale e all’enogastronomia. Tra conferenze, passeggiate culturali, reading, concerti e degustazioni. 4 Agosto ebolitano – Memoria • Cultura • Enogastronomia con Bracelenta, infatti, muove da una duplice intenzione: rievocare l’antica consuetudine tutta ebolitana, della scampagnata agostana, che ancora oggi viene ricordata con l’espressione dialettale “Ce facimm’ e’ quatt’ r’ ’aust’ e, al contempo, ricordare il bombardamento alleato che colpì Eboli nella notte tra il 3 e il 4 agosto 1943.

Storia, arte e gusto: le tre direttrici di una manifestazione che, a giudicare dall’esordio dello scorso anno, si prospetta partecipata ed interessante, che sarà possibile raggiungere con servizio navetta gratuito (dalle ore 19 da piazza XXV Aprile) e che quest’anno diventa anche “senza barriere”, accessibile ai diversamente abili. Previsti, infatti, un parcheggio ed un accesso all’evento dedicati e servizi igienici attrezzati.

STORIA

La mostra fotografica “4 Agosto ebolitano – i luoghi, la memoria, la storia” (aperta da mercoledì 3 agosto ore 19.30) a cura di Eboli nella Storia ed Eboli Nuova, con scatti d’epoca provenienti dall’archivio comunale Ebad è il primo appuntamento a tema storico della rassegna. All’insegna della riflessione storica, poi, la passeggiata culturale “4 Agosto ’43: i luoghi della memoria” (giovedì 3 agosto ore 18- Partenza da piazza Portadogana) accompagnata da letture tratte dai diari di guerra, con testimonianze storiche di autori e protagonisti dei racconti; il reading “Ce facimm’ e’ quatt’ r’ Aust’” a cura della compagnia teatrale Educarteatrando, la relazione storica dal titolo “I bombardamenti del ’43: memorie e testimonianze” a cura del prof. Giuseppe D’Angelo, Università degli Studi di Salerno (giovedì 4 agosto ore 20- Arena Sant’Antonio). Nel corso delle due serate, inoltre, l’ingresso al MOA Museum of operation avalanche sarà gratuito, con la possibilità di visite guidate.

ARTE

Storia, memoria, enogastronomia ma anche arte, al “4 agosto ebolitano”. Ad accogliere il pubblico nell’arena Sant’Antonio, per tutti e due i giorni, sarà infatti una originalissima “porta di ingresso”: l’installazione dell’artista Gabriella Rago, dal titolo “Attraverso la quarta dimensione”, fatta con centinaia di origami piegati secondo l’antica arte giapponese.

Tra arte e storia, poi, altri due momenti: “Hoc Opus Pinsit | Roberto di Oderisio” – Lettura dipinta da un’idea di Benedetto Giacobbe (3 agosto ore 20.30) con fotografie di Raffaele Resta; realizzazione video e animazioni grafiche Vincenzo Di Biase ; testi di Benedetto Giacobbe e Lucia Lanzara e la performance evocativa “La notte di San Domenico del 1943” con installazione video-sonora (4 agosto ore 20.30) a cura di Monochorome Sounds

GUSTO

La parte enogastronomica della rassegna ha un nome tutto suo: Bracelenta. Si tratta di una kermesse ideata e curata dall’associazione dei ristoratori del centro storico Le Tavole del Borgo, che quest’anno giunge alla sua IV edizione. Ogni sera, a partire dalle 21, le grandi e suggestive braci allestite per l’occasione saranno pronte per preparare un menù che punta alla qualità degli ingredienti e che prevede carne e pesce alla brace (la tagliata di controfiletto e quella di tonno e la “tracchiulella” di maiale che sono ormai un must per gli affezionati di Bracelenta) e tante altre bontà, ispirate al territorio e non soltanto. Come avveniva un tempo, si darà luogo alla scampagnata agostana da vivere rigorosamente tutti insieme, all’insegna dell’allegria e della convivialità. A fare da colonna sonora a questa pasquetta estiva saranno la musica “pop- tradizionale” della Compagnia dei Cantori Popolari (3 agosto) e i ritmi mediterranei di Mescla (4agosto).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...